Tag

, , , , , , , , ,

La crisi economica planetaria che sta mettendo in ginocchio i paesi europei causando migliaia di disoccupati in tutta Europa (ma anche in paesi come gli Stati Uniti), inizia ad innescare quel fenomeno storicamente attribuito agli africani dell’area del Maghreb e alla popolazione dell’Europa orientale: la fuga dal proprio paese d’origine.

Infatti, la guardia costiera della città algerina di Oran ha recentemente arrestato un gruppo di spagnoli imbarcati illegalmente che cercavano di mettere piede sulle terre algerine “al fine di cercare un lavoro”, precisa una fonte ufficiale della guardia costiera.

Questi giovani spagnoli avevano perso il lavoro a seguito del fallimento dichiarato dalle loro aziende, e avevano chiesto la domanda di visto algerino, nella speranza di trovare un’occupazione presso aziende spagnole che si erano precedentemente spostate in Algeria, a Oran in particolare, come la Seor (Società reti idriche e fognarie di Oran) o la Tram Nour, responsabile dell’attuazione del progetto di mega di tram. Ottenere un visto algerino sembra sia molto difficile, ma i giovani disoccupati, spinti dalla fame e dalla disperazione, hanno deciso di entrare comunque illegalmente nel paese africano. Saranno rispediti in Spagna nei prossimi giorni.

Fonte: http://www.egaliteetreconciliation.fr/Des-clandestins-espagnols-arretes-au-large-d-Oran-11861.html

Annunci