Il Rapporto Aureo

Di Francesco Filini

Mentre i media di tutto il mondo sono intenti a bombardare le menti occidentali sulla crisi, sullo spread, sull’inflazione, il PIL, il debito e le borse, propinando grafici, simboli, numeri e termini impossibili, ritengo sia necessario volgere lo sguardo e la nostra attenzione su chi oltre un secolo fa aveva già denunciato questo meccanismo perverso dell’indebitamento degli stati, offrendo anche delle soluzioni semplici ed immediate. Tra i tanti personaggi che ispirarono il grande poeta Ezra Pound, menzione particolare merita Clifford Hugh Douglas, ingegnere britannico teorico del movimento distributista basato sul credito sociale. Nel 1919 pubblicò una serie di articoli dal titolo Economic Democracy, dove elaborò la sua teoria del credito sociale. Douglas partiva da un presupposto fondamentale: lo Stato non ha alcun bisogno di indebitarsi perchè è lui il detentore del credito. Anzi, proprio perchè ha il potere del credito è lo Stato stesso a concedere…

View original post 777 altre parole

Annunci